Autore: Francesco Cartei

Articolo di prova 4

Donec sodales sagittis magna. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum. Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue. Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus.

Articolo di prova 3

Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum. Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue. Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus.

Articolo di prova 2

Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus. Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum. Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue. Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo.

Articolo di prova 1

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a, tellus. Phasellus viverra nulla ut metus varius laoreet. Quisque rutrum. Aenean imperdiet. Etiam ultricies nisi vel augue. Curabitur ullamcorper ultricies nisi. Nam eget dui. Etiam rhoncus. Maecenas tempus, tellus eget condimentum rhoncus, sem quam semper libero, sit amet adipiscing sem neque sed ipsum. Nam quam nunc, blandit vel, luctus pulvinar, hendrerit id, lorem. Maecenas nec odio et ante tincidunt tempus. Donec vitae sapien ut libero venenatis faucibus. Nullam quis ante. Etiam sit amet orci eget eros faucibus tincidunt. Duis leo. Sed fringilla mauris sit amet nibh. Donec sodales sagittis magna. 

Passerella Valle dei Templi Agrigento

Un’opera scultorea consistente in una passerella pedonale in acciaio CorTen, che collega l’area del Tempio di Zeus con l’area del Tempio di Eracle, attraversando la strada statale 118, con l’obiettivo di creare un elemento che si integri col contesto e che instauri un dialogo con la natura e le rovine archeologiche, rispettando le esigenze funzionali e paesaggistiche del luogo. La passerella ha sezione alveolare (multi-cassone) di larghezza pari a 1880mm, altezza di 425mm rastremante verso gli appoggi, con flange superiori e inferiori. La luce netta della passerella è di 20000mm, cui si aggiungono gli elementi terminali che saranno saldati in situ con inclinazione variabile per tenere conto della pendenza. Il collegamento terminale è garantito da giunti elastomerici.
La barriera di protezione principale della passerella pedonale è costituita da barre 12x70mm, con altezza totale variabile tra 1540-2805mm e con spaziatura variabile tra 50-100mm, collegate mediante un sistema di supporti. Il gioco di pieni e vuoti ottenuto grazie alla modulazione delle barre, fa vibrare la luce, filtrandola, smaterializzando i volumi e facendo apparire gli oggetti al di fuori del suo contorno, ottenendo così un effetto di trasparenza che mitiga la presenza della passerella all’interno del contesto paesaggistico.

Copertura Mercato Piazza Crispi

Luminoso, ordinato, protetto, funzionale, lineare e moderno. Così si presenta il mercato di Piazza Crispi in versione riveduta e corretta, trasformato dalla BUONAFEDE dopo un anno di lavoro. Una avveniristica copertura metallica “ad ombrello”, composta da 24 colonne e da 1300 pezzi per un peso complessivo di 130mila chili, con funzione di protezione per le attività del mercato e utilizzabile anche per eventi serali e festivi.

Deposito Impianto Rifiuti

Struttura avente dimensioni in pianta: mt. 62,00 X 38,00 costituita da travi ad arco in profili tubolari con una lunghezza totale di ca. 45 m. Pilastri inclinati a rombo in profili tubolari con altezza totale di circa. 19 m. Sistema di tiranti in acciaio e copertura centinata a volta in lamiera grecata preverniciata.

Passerella Imbarco Costa Crociere

Colonne in profili di acciaio a sezione circolare cava, Correnti e traversi in profili HE; Piano di calpestio in lamiera grecata zincata con soprastante getto di calcestruzzo. Pavimentazione in piastrelle di gres antisdrucciolo; Ringhiera metallica rivestita su ambo i lati e all’intradosso da pannelli di alucobond (lamiere di alluminio con interposto polietilene).

Scala di sicurezza P.O. Parini

In attuazione del programma di adeguamento della struttura ospedaliera “Umberto Parini” si è resa necessaria la realizzazione di una scala di sicurezza esterna per la creazione di percorso alternativo all’insufficiente percorso di esodo. La presenza di numerose interferenze (impianti) lungo la parete e la impossibilità di fermare le attività ospedaliere per il tempo necessario alla realizzazione ha richiesto una ardua programmazione dei lavori, di concerto con le attività sanitarie. Si è comunque completata l’opera con una riduzione dei tempi previsti e senza creare fermi o disagi alle attività dello staff medico. La scala avente un’altezza totale di 26 metri è stata protetta da pannelli in alucobond a protezione della via di fuga.

Sala Esposizioni Museo Mediterraneo Livorno

Sala esposizioni temporanee dalla caratteristica forma “a conchiglia” realizzata in acciaio, alluminio e vetro. Composta da sei grandi tralicci a “tutta luce”, collegati trasversalmente da elementi ondulati a “T” e sostenuti da colonne realizzate in doppio tubolare. Copertura in vetrocamera temperato basso emissivo. Pareti in vetro stratificato basso emissivo.

Edificio Scolastico Villa Banfi

Prefabbricato a due piani f.t. con struttura portante metallica zincata a caldo, impalcati orizzontali in cemento con lastre di gesso e strato in pvc per assorbimento acustico. Pareti e copertura in pannelli sandwich composti da supporto metallico interno/esterno in lamiera d’acciaio zincata preverniciata e intercapedine in materiale coibente. Pareti esterne rivestite con lastre di cemento rinforzato e successivo strato di intonaco tipo arenino. Controsoffitti in gesso alleggerito microforato e pavimentazioni interne in linoleum ecologico. Serramenti e tapparelle in alluminio. Tetto con pannelli fotovoltaici.

Valorizzazione Area Archeologica Piazza Italia

L’area d’intervento risulta di particolare rilevanza sia perché è la piazza più importante della città di Reggio Calabria, sia per il ritrovamento di resti murari che risalgono dall’epoca greca a quella contemporanea, fornendo la testimonianza delle stratificazioni della città fino al periodo ante terremoto (1908). La copertura degli scavi ha comportato lo studio di una struttura particolarmente flessibile, poco invasiva. La scelta di rendere visitabile gli scavi ha comportato lo studio di un pacchetto solaio molto contenuto ottenuto dalla rotazione della maglia strutturale che ha ridotto notevolmente le luci permettendo di ridurre lo spessore del solaio da 120 cm. a 60 cm. ed evitato qualunque punto d’appoggio all’interno dell’area di scavo. La struttura principale fonda su quattro punti posti ai vertici di un quadrato, la cui posizione è stata concordata con la soprintendenza ai beni archeologici. tenendo conto dei resti murari antichi evitandone la sovrapposizione o peggio la demolizione. Anche l’integrazione della piazza “nuova” con quella esistente ha richiesto particolare attenzione. Due lucernai di arredo urbano con la funzione di seduta, consentono la visione di alcune porzioni di scavo (le più interessanti) anche ai diversamente abili, dal momento che l’ingresso agli scavi, è garantito da una scala in vetro. Alla fine della scala una passerella in vetro, sospesa alla struttura soprastante, evita l’appoggio sui reperti esistenti.

Tunnel Aereo Nuovo Tribunale

Struttura costituita da due portali in profili HEB e IPE, travi reticolari in profili HEA controventate sia in senso verticale che ortogonale con profili angolari, e ossatura del tunnel in centine HEA calandrate. Pavimentazione in pannelli di lamiera grecata coibentata con poliuretano espanso e lastra protettiva in pannello truciolare antincendio. Tamponamento esterno costituito da semiguscio inferiore e calotta superiore in pannelli sandwich in doppia lamiera di alluminio con interposta lana minerale. Vetrata continua su ambo i lati con vetrocamera curvo composto da lastra esterna stopsol bronzo temperata e lastra interna float temperata.

Polo Scolastico Corcagnano

Impalcato metallico in profili HE, IPE, UPN per la realizzazione di edificio destinato ad attività scolastica su due livelli, più piano interrato destinato ai servizi, avente dimensioni in pianta. mt. 75 X 30 – altezza mt. 12 peso complessivo kg 280.000 circa.

Adeguamento Sismico Scuola Media Borghi

Trattasi di un complesso di opere strutturali in grado di garantire un livello di sicurezza adeguato alla destinazione d’uso della costruzione garantendo allo stesso tempo, mediante la definizione di stralci funzionali, l’accesso e la fruizione continuativa della struttura. In generale l’intervento consiste nella realizzazione di un “bypass” strutturale posto in parallelo all’organismo esistente in grado di assorbire la totalità dell’azione sismica associata alla costruzione, mediante un sistema di controventi verticali in acciaio di tipo eccentrico collegati con ancoraggi puntuali alle travi e ai solai di piano. L’azione sismica associata alle masse del fabbricato è riportata alle nuove strutture grazie ad un sistema di controventamento di piano. Dal punto di vista architettonico-paesaggistico le uniche modifiche apportate al fabbricato sono quelle legate alla presenza di nuovi controventamenti verticali esterni, mascherati dalla disposizione di frangisole orizzontali.

Capannoni area artigianale

Struttura avente dimensioni in pianta: mt. 62,00 X 38,00 costituita da travi ad arco in profili tubolari con una lunghezza totale di ca. 45 m. Pilastri inclinati a rombo in profili tubolari con altezza totale di circa. 19 m. Sistema di tiranti in acciaio e copertura centinata a volta in lamiera grecata preverniciata.

Tettoia Metallica Zona 32

Tettoia in struttura metallica di dimensioni in pianta mt. 22,5 x 78, realizzata con portali incernierati alla base in travi a doppio T saldate e rastremate; arcarecci a C continui su più appoggi, copertura in lamiera grecata zincata e preverniciata.

Pensilina Piazza Matteotti

La pensilina occupa il centro della piazza. Si presenta come unico arredo visivamente dominante l’intero spazio. Misura metri 31,00 di lunghezza per 12,00 metri di larghezza; l’altezza è di metri 9,14. Gli elementi costitutivi della struttura sono stati realizzati con taglio laser, mentre alcune parti sono state ricoperte con carter, in lamiera di alluminio verniciato. La copertura, in policarbonato trasparente, dà alla struttura trasparenza e leggerezza.

Pensilina Piazza Tavarnuzze

Realizzazione di una pensilina metallica nell’ambito dei lavori di riqualificazione della Piazza di Tavarnuzze. La pensilina ha dimensioni in pianta mt. 13,40 X 22,10 e altezza di mt. 12,20. Essa si presenta come un elemento caratterizzato da semplicità e pulizia formale. La struttura della pensilina è costituita da travi in acciaio rastremate alle estremità. La copertura è in lamiera grecata e pannelli di alluminio microforato verniciato. Il rivestimento non segue l’andamento delle travi ma si discosta da esse alle estremità facendo percepire la pensilina come un parallelepipedo. La superficie inferiore è rivestita con gli stessi pannelli in microforato della copertura.

Tettoia Metallica Zona 32

Tettoia in struttura metallica di dimensioni in pianta mt. 22,5 x 78, realizzata con portali incernierati alla base in travi a doppio T saldate e rastremate; arcarecci a C continui su più appoggi, copertura in lamiera grecata zincata e preverniciata.

Capannoni area artigianale

Orditura metallica di copertura realizzata in profili UPN e IPE e baraccature di parete realizzate in doppio profilo UPN. Sistema di tiranti in acciaio e copertura in pannelli sandwich termoisolanti. Tamponamenti realizzati in pannelli sandwich autoportanti.

Stabilimento Acqua Varda

Capannone avente dimensioni in pianta 60,5 m. X 35.5 m e un peso totale di 120.000 kg, realizzato con montanti in profilo HE e travi in profilo IPE. rivestimento in pannelli termoisolanti con spessore di 40 mm. Copertura in pannelli autoportanti di spessore 50 mm.

  • 1
  • 2
  • Home
  • Francesco Cartei
Buonafede
Da oltre 70 anni, immaginiamo, progettiamo e realizziamo dando forma alla realtà per migliorare la vita delle persone di oggi e di domani.

Sito Realizzato da A&p design

Buonafede
For over 70 years, we have envisaged, designed and implemented, thus shaping reality to improve people's lives today and tomorrow.

Site developed by A&p design